Covid: stanza abbracci in strutture per anziani di Aosta

Forcellati, necessario restituire esperienza di un contatto

"Già sperimentata in diverse realtà residenziali italiane nelle ultime settimane", la Giunta comunale di Aosta ha deliberato l'allestimento di una "stanza degli abbracci" in ciascuna delle strutture residenziali per anziani del Comune di Aosta ("Bellevue", "Casa Famiglia" e "Polivalente"). L'investimento previsto ammonta ad un massimo di 25.000 euro.
    Si tratta di installazioni costituite da pareti trasparenti munite di apposite maniche, realizzate in materiale adatto alla completa sanificazione, che, in regime di assoluta sicurezza, permettono agli ospiti di avere un contatto fisico con i familiari. Saranno collocate in locali dotati di due ingressi separati che permetteranno l'accesso dall'esterno ai visitatori e dall'interno agli anziani. Al termine di ogni visita si procederà alla sanificazione completa degli ambienti.
    "Si tratta di una sperimentazione che abbiamo deciso di adottare - commenta l'assessora alle Politiche sociali, Clotilde Forcellati - nella consapevolezza che sia assolutamente necessario restituire agli anziani, ospiti delle strutture residenziali, l'esperienza empatica di un abbraccio o di un gesto affettuoso, quale ponte emotivo fondamentale delle relazioni umane e familiari, ancor più importante in presenza di soggetti fragili, che ne sono stati a lungo necessariamente privati a tutela prioritaria della loro salute".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie