Covid: Cpel, Regione riconosca maggiori spese servizi anziani

"Per gestione emergenza e impossibilità di operare a capienza"

(ANSA) - AOSTA, 10 DIC - Il finanziamento regionale agli enti gestori dei servizi per anziani e inabili per il 2020, pari a 19 milioni 527 euro 350 euro, "è pressoché in linea con gli anni precedenti, ma quest'anno abbiamo sostenuto delle importanti spese aggiuntive rispetto al passato a causa della gestione dell'emergenza e per l'impossibilità di operare a capienza. Ci rendiamo conto che il bilancio regionale è tecnico, ma è chiaro che ci debbano essere riconosciute le spese da noi sostenute, in particolare per l'acquisto di dispositivi di protezione e di aumentati costi del personale". Lo ha detto Mauro Lucianaz, sindaco di Arvier e coordinatore della Conferenza dei presidenti delle Unités, durante l'assemblea del Cpel. I rappresentanti degli enti locali hanno quindi dato parere favorevole, con l'osservazione formulata da Lucianaz, alla proposta di deliberazione della giunta regionale riguardante gli importi e le modalità di erogazione dei finanziamenti.
    Il criterio di finanziamento rimane invariato ed è fissato con il costo unitario ottimale, definito in 115 euro giornalieri per posto letto occupato per le strutture protette e 125 euro giornalieri per posto letto occupato per le strutture protette plus. All'ente gestore è versata, per ogni ospite inserito, una quota pari alla differenza tra il costo unitario ottimale e quanto dovuto dall'utente sulla base dell'Isee. Invariato anche il costo orario per il servizio reso di assistenza domiciliare, che varia dai 22,50 euro all'ora per le ore feriali diurne ai 23,50 euro all'ora per le ore feriali notturne e per le ore festive. I posti complessivamente disponibili al gennaio 2020, pari al 2019, sono 526.
    Il Cpel ha dato poi parere favorevole unanime alla proposta di deliberazione (relativa alla legge regionale 13 luglio 2020 n. 8 art. 22) che, ha spiegato Lucianaz, destina "1,1 milioni di euro da ripartire tra le Unités e il Comune di Aosta per dare un riconoscimento ai lavoratori impegnati nell'emergenza Covid-19 per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020. Diamo mandato al presidente del Cpel e al presidente della delegazione trattante di parte pubblica a sottoscrivere l'intesa con la Regione, previo parere favorevole della Conferenza dei presidenti di Unités". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie