Fase 3: sindaci, tagli fondi? Pronti a restituire fusciacca

Dopo emendamenti a Ddl per ridurre i 22 mln pronti per i Comuni

I sindaci valdostani ipotizzano "anche di restituire" le "fusciacche tricolori al presidente della Regione" qualora "il legislatore approvasse delle modifiche al disegno di legge che andassero a ridurre le disponibilità di qualsiasi cifra a favore degli enti locali" nell'ambito disegno di legge regionale 60, la manovra da 160 milioni di euro che contiene anche le misure anti-crisi Covid.
    Lo ha detto il presidente del Cpel, Franco Manes, al termine dell'assemblea dei sindaci, che hanno condiviso la possibilità di "azioni dimostrative di grande impatto". I rappresentanti degli enti locali sono stati convocati d'urgenza dopo il deposito di alcuni emendamenti - tra i 200 presentati - che prevedono di tagliare i trasferimenti finanziari senza vincoli di destinazione (in base al testo del ddl ammontano a 22,2 milioni di euro). "L'ipotesi di ridurre di oltre la metà tali risorse per i Comuni è assolutamente irricevibile", commenta Manes.
    "L'assemblea oggi ha evidenziato - spiega il presidente del Cpel - come sia necessario provare a declinare un'agenda, un manifesto di priorità per la Valle d'Aosta futura, in modo che ci sia un fattivo contributo dei Comuni al dibattito politico post-Covid. A tal proposito, nelle prossime settimane, si metterà in campo un tavolo di discussione trasversale tra gli enti locali".
    "In questo momento - sottolinea Manes - è assurdo immaginare di mettere in discussione quanto da noi sostenuto, pressoché all'unanimità, nella suddivisione delle risorse da investire nei territori. Questi non sono soldi dei Comuni, ma dei valdostani, noi ne siamo solo i garanti. È insensato mettere in discussione l'entità complessiva della somma da assegnare, sostenendo che le Amministrazioni locali abbiano importanti avanzi di amministrazione, senza comprendere né sapere per quale motivo sono presenti". In questo senso "l'assemblea ha ribadito con forza che non è sostenibile che il Consiglio regionale s'immagini di non dare seguito alla scelta fatta in maniera unitaria dalla pressoché totalità dei Sindaci. Non rispettare la volontà dell'Assemblea appare indubbiamente un passo falso".

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie