Valle d'Aosta

Ripresa autunnale attività Assemblea valdostana

Si riunirà 22 e 23 settembre con 50 punti all'ordine del giorno

Per trattare un ordine del giorno composto da 50 oggetti, il Consiglio regionale della Valle d'Aosta è convocato mercoledì 22 e giovedì 23 settembre.
    L'Assemblea inizierà i propri lavori nominando il Comitato paritetico di controllo e valutazione delle politiche regionali e trattando la rivisitazione del piano di risanamento della Società Struttura VdA srl.
    Quindici le interrogazioni, 13 sono del gruppo Lega Vallée d'Aoste (tempistiche per la nomina del nuovo Assessore all'ambiente, trasporti e mobilità sostenibile; utilizzo del lavoro agile da parte dell'Amministrazione regionale con particolare riferimento ai dipendenti che fruiscono dei permessi di cui alla legge 104/1992 relativa all'assistenza, integrazione sociale e diritti delle persone handicappate; mancata partecipazione delle massime cariche regionali alla celebrazione eucaristica di San Grato; studio demografico sull'evoluzione della popolazione della Valle d'Aosta nei prossimi 10 anni; ritardo della pubblicazione delle graduatorie dei docenti supplenti e della loro conseguente nomina; situazione dell'assegnazione delle cattedre al personale docente delle scuole valdostane; stato dell'arte degli allacciamenti all'impianto di depurazione dell'Unité des Communes Valdigne-Mont-Blanc; tempistica e operazioni tecnico-amministrative necessarie per l'effettiva fruibilità del parcheggio situato a nord dell'ex Caserma Testafochi; ultimazione dei lavori riguardanti la Strada Statale 26 e il tratto autostradale tra Aosta e Courmayeur; messa a disposizione di test salivari per le scuole valdostane e per le categorie di lavoratori sprovvisti di green pass; ricostituzione delle Commissioni medico-collegiali per l'accertamento delle condizioni di sordomuto e di cieco civile; interventi per garantire la libera scelta del pediatra; reazioni avverse al vaccino anti Covid-19 rilevate in Valle d'Aosta) e die del gruppo Pour l'Autonomie (notizie delle misure per l'utilizzo del green pass negli impianti di risalita da parte dei turisti stranieri e dell'intervento della Regione per il rimborso ai fruitori di teleskipass dei diritti di segreteria per le stagioni 2019-2020 e 2020-2021).
    Saranno trattate anche 23 di cui 21 del gruppo Lega Vallée d'Aoste e due del gruppo Pour l'Autonomie. Il Consiglio discuterà anche due mozioni, entrambe a firma del gruppo Lega Vallée d'Aoste, volte a: prevedere una riduzione della tassa per l'abilitazione all'esercizio venatorio per la stagione 2022-2023 in proporzione alla sospensione dovuta alle misure anti Covid-19; attuare interventi annuali di manutenzione e integrazione della segnaletica del tratto di Alta Via n. 2 tra Champorcher e Donnas. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie