Cva, impegno Giunta su norma attuazione

Ok testo emendato da maggioranza. Bocciata risoluzione M5S-Lega

Con 24 voti a favore e 11 astensioni il Consiglio regionale della Valle d'Aosta ha approvato una risoluzione emendata che impegna la Giunta "a procedere speditamente, per quanto nelle sue competenze, alla definizione e concertazione nell'ambito della Commissione Paritetica Stato-Regione, di una norma di attuazione dello Statuto che consenta alla regione Valle d'Aosta di avere più ampie prerogative in materia di utilizzo di acque pubbliche a scopo idroelettrico e preveda procedure particolari nella riassegnazione delle autorizzazioni delle grandi derivazioni per una società che sia interamente pubblica, organo strumentale della Regione stessa".
    Inoltre il testo impegna "la Commissione consiliare competente a compiere, con gli strumenti che può attivare, un approfondimento sul funzionamento di Cva, sulla funzionalità della sua organizzazione e sulle criticità da affrontare".
    L'Assemblea, contestualmente, ha respinto (16 voti a favore e 19 astensioni) la risoluzione originaria di M5S e Lega Vda che, in particolare, chiedeva alla Giunta di non rinnovare "l'affidamento degli incarichi apicali del cda di Cva agli attuali amministratori" affidando alla Commissione un primo vaglio dei curricula dei candidati. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere