Valle d'Aosta

Green pass: Savt, garantire tamponi ai lavoratori

"Per organizzazione dei servizi essenziali non basta buon senso"

Creare una corsia riservata per i lavoratori che devono e/o vogliono fare il tampone e che sono occupati nei servizi essenziali. È una delle richieste avanzate dal Savt durante l'incontro con l'amministrazione regionale in vista dell'obbligo del Green pass per i lavoratori. Una richiesta, "purtroppo caduta nel vuoto", malgrado al sindacato riesca "difficile immaginare, per esempio, che una squadra di Vigili del fuoco possa attendere il collega in fila per il tampone prima di partire per un soccorso". Per il sindacato "la parte datoriale preferisce affidarsi 'al buon senso dei lavoratori'" mentre è quello dei datori di lavoro "che tarda ad arrivare: l'organizzazione, in particolar modo sui servizi essenziali, non può essere rimessa solo al buon senso".
    Per il Savt l'amministrazione regionale deve garantire la possibilità di prenotare e fare un tampone, quindi "se le strutture private preposte non riescono a soddisfare le richieste bisognerà potenziare il servizio pubblico". Fra le altre richieste del sindacato "un incentivo per coloro che saranno incaricati dell'accertamento della certificazione verde e della contestazione delle violazioni, compiti piuttosto ingrati che genereranno sicuramente discussioni quotidiane". 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie