Valle d'Aosta

Casinò St-Vincent: Uv attacca Donzel, messaggi populistici

"Messaggi populistici finalizzati a consenso elettorale"

(ANSA) - AOSTA, 20 SET - Union Valdôtaine all'attacco del leader di Area Democratica-Gauche Autonomiste Raimondo Donzel.
    Ed è tensione sempre più alta nella maggioranza regionale. I consiglieri dell'Uv contestano i contenuti di una nota di Ad-Ga, gruppo che fa parte di Progetto Civico Progressista (una delle sigle che sostiene la giunta Lavevaz) e che aveva solidarizzato con Erika Guichardaz e Chiara Minelli, critiche rispetto al Consiglio straordinario chiamato a discutere degli effetti della sentenza della Corte dei Conti sui finanziamenti pubblici concessi nel recente passato al Casinò di Saint-Vincent. A fine luglio i giudici della terza sezione giurisdizionale centrale d'Appello della Corte dei conti ha condannato 18, tra consiglieri ed ex consiglieri regionali, a risarcire 16 milioni di euro per il finanziamento di 140 milioni di euro erogati al Casino' di Saint-Vincent tra il 2012 e il 2015.
    Il gruppo unionista, in particolare, ricorda la posizione di Donzel, inizialmente tra gli indagati dalla magistratura contabile per i finanziamenti alla casa da gioco (e poi assolto in primo e secondo grado): "Allora assessore all'Industria, coerentemente con la posizione difensiva riportata nella sentenza della corte dei conti", Donzel "aveva votato - ricordano i consiglieri Uv - la delibera n°1856 del 2015 che richiamava e integrava tutte le operazioni di finanziamento e di ricapitalizzazione della Casinò spa. Con questo voto Donzel legittimò tutte le operazioni precedenti a prescindere dalla sentenza della Corte dei Conti". L'Union si chiede se le polemiche seguite al Consiglio straordinario siano "solo messaggi populistici finalizzati a un consenso elettorale".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie