Valle d'Aosta

Casinò St-Vincent: Caveri, Corte Conti impatta su poteri VdA

Per l'assessore alle Partecipate a rischio "libertà decisionale"

(ANSA) - AOSTA, 14 AGO - "Quanto scritto dai giudici contabili non è affatto acqua fresca e rischia di avere un impatto molto forte sui poteri e le competenze della Valle d'Aosta e sugli spazi di libertà decisionale di Assemblea e Governo". Lo dice l'assessore regionale alle Società partecipate, Luciano Caveri, in merito dalla sentenza d'appello della Corte dei Conti che ha ravvisato un danno erariale nei finanziamenti pubblici concessi al Casinò de la Valle tra il 2012 e il 2015 e condannato 18 tra consiglieri regionali attuali e non più tali alla restituzione di 16 milioni di euro.
    Sulla base di questa argomentazione, Caveri in un post pubblicato stamattina sul suo blog personale si dice "d'accordo sulle proposta che sta emergendo di avere una sessione del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, che preceda quella ordinaria già fissata per fine settembre, dedicata ad alcune riflessioni sullo stato dell'autonomia valdostana".
    "L'occasione, se verrà, dovrebbe riguardare anche la sentenza della Corte Costituzionale con cui" a febbraio "venne bocciata la legge regionale applicativa in ambito regionale delle misure contro la pandemia - conclude -. Una scelta molto centralista che, come l'altra sentenza appena citata, si riverbera non solo su di noi, ma ha un impatto molto significativo sull'impianto del regionalismo, così come attualmente in vigore dopo le famose riforme del Titolo V del 2001". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie