Muore in parapendio, inchiesta procura

Autopsia conferma morte per trauma al suolo

(ANSA) - AOSTA, 18 OTT - La procura di Aosta ha aperto nei giorni scorsi un'inchiesta per omicidio colposo a seguito della morte di Andrea Susanna, il vigile del fuoco di 46 anni precipitato lunedì 14 ottobre mentre volava in parapendio nella zona del colle del Piccolo San Bernardo.
    Al momento non ci sono indagati. Il pm Francesco Pizzato vuole accertare di chi è la vela e con chi si trovava Susanna.
    Gli altri piloti di parapendio che erano in zona hanno escluso che si trattasse di un corso. Dalle indagini della guardia di finanza di Entrèves è emerso che poco dopo il decollo dal colle del Piccolo San Bernardo per un volo nella zona del lago di Verney, una parte del parapendio di Susanna è finita in stallo.
    La vela è quindi andata in rotazione facendolo finire al suolo.
    All'origine dell'incidente possono esserci l'esecuzione di una manovra o delle condizioni avverse. La vela - tagliata dai soccorritori durante le manovre di recupero - è ancora sotto sequestro per accertare eventuali difetti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA