Precipita in parapendio, un morto

Decesso legato ai traumi provocati dalla caduta

E' un vigile del fuoco valdostano di 46 anni, Andrea Susanna, di Gressan (Aosta) la vittima dell'incidente in parapendio avvenuto oggi al colle del Piccolo San Bernardo, al confine tra l'Italia e la Francia. In base alle prime informazioni raccolte, all'origine della caduta pare esserci la chiusura del parapendio avvenuta dopo il decollo. La dinamica sarà tuttavia chiarita dal Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves, anche con le testimonianze degli amici che si trovavano in zona al momento dell'incidente.

Sul posto è intervenuto l'elisoccorso. La salma è stata portata nella camera mortuaria di Courmayeur. L'incidente è avvenuto verso le 13.

Testimone, ha fatto due avvitamenti - E' precipitato a terra per un ventina di metri, compiendo due avvitamenti. Il volo era cominciato da poco: aveva percorso appena una quindicina di metri. Lo ha riferito ai soccorritori un testimone dell'incidente di parapendio costato la vita ad Andrea Susanna, vigile del fuoco di 46 anni di Gressan (Aosta).

Il corpo è finito su una strada sterrata, a quota 1.850 metri. Il parapendio è stato posto sotto sequestro dalla guardia di finanza di Entrèves, che sta continuando ad ascoltare i testimoni dell'incidente. Complici le buone condizioni per il volo, erano una decina i piloti di parapendio presenti nel primo pomeriggio nella zona del Piccolo San Bernardo, nel territorio comunale di La Thuile (Aosta).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere