Montagna, ripresi crolli Mont Velan

Creton, monitoriamo fenomeno ma non c'è da preoccuparsi

Si sono nuovamente intensificati i crolli di rocce dal versante di Ollomont del Mont Velan, causati dalle alte temperature e dal conseguente disgelo. I primi fenomeni erano stati segnali una decina di giorni fa e poi c'era stata una pausa.

Nella mattinata di oggi la caduta di materiale era visibile dal fondo valle. "C'è molta polvere ma non c'è molto materiale in più rispetto ai giorni scorsi", spiega il sindaco di Ollomont Joel Creton, che oggi ha effettuato un sorvolo assieme ai tecnici regionali.

"Secondo noi non c'è da preoccuparsi, è un fenomeno che sta molto in quota e non c'è nessun tipo di viabilità e quindi siamo abbastanza tranquilli, stiamo monitorando tra Regione, corpo forestale e Comune".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA