Umbria
  1. ANSA.it
  2. Umbria
  3. La Giunta informa
  4. Tesei, grande accelerazione ricostruzione pubblica post sisma

Tesei, grande accelerazione ricostruzione pubblica post sisma

Presidente annuncia novità per ospedali Norcia e Cascia

(ANSA) - PERUGIA, 14 FEB - Nelle zone dell'Umbria colpite dal terremoto del 2016 "risulta attivata la quasi totalità dei cantieri della ricostruzione leggera e una buona percentuale di quelli della pesante". Lo ha detto la presidente della Regione Donatella Tesei facendo il punto sul post sisma nel corso di una video conferenza stampa. "E' ora la ricostruzione pubblica a trovare ora una grande accelerazione: entro fine mese partirà la manifestazione di interesse per i lavori dell'ospedale di Norcia e, subito dopo, per quello di Cascia, mentre sono molto lieta di poter comunicare che per la Rsa Fusconi Lombrici di Norcia sono già stati affidati i lavori" ha aggiunto.
    Alla video conferenza ha partecipato anche il direttore generale al Governo del territorio, ambiente e protezione civile e coordinatore dell'Ufficio Speciale Ricostruzione Stefano Nodessi Proietti.
    "La ricostruzione nella zona del cratere del sisma e il suo sviluppo - ha ricordato Tesei - sono tematiche care agli umbri e a questa amministrazione che le ha identificate come una delle prime missioni del governo regionale. Nel 2020 abbiamo trovato ancora le macerie da togliere, tanto è vero che il primo atto da me adottato è stato proprio volto al recupero delle macerie stesse e al loro conferimento in discarica. Voglio ringraziare il Commissario straordinario Legnini per aver semplificato le procedure e averci fornito quegli strumenti che da tempo chiedevamo per procedere con i lavori ma voglio anche sottolineare l'impegno quotidiano da parte della struttura regionale grazie alla quale siamo riusciti ad accorciare i tempi, con procedure che hanno rappresentato il vero valore aggiunto che ci ha permesso di ottenere straordinari risultati".
    "All'accelerazione della ricostruzione - ha concluso la presidente umbra - si affianca il successo di avere ottenuto un Fondo speciale per lo sviluppo socioeconomico del cratere nel Pnrr. Ne parleremo presto in maniera più approfondita, ma voglio ricordare tra i tanti interventi strutturali che si finanzieranno, la progettazione integrale della Tre Valli, una vera e propria nuova trasversale di collegamento della zona con le principali dorsali della viabilità nazionale".
    "L'iter della ricostruzione degli edifici pubblici - ha confermato Nodessi Proietti - compie con il 2022 un fondamentale salto di qualità. A quanto già ricordato dalla presidente, voglio aggiungere che contiamo entro circa due anni e mezzo di riavere, dove era e come era, l'Abbazia di Sant'Eutizio a Preci, mentre mi piace sottolineare come l'Umbria, ancora una volta voglia distinguersi per la qualità della sua ricostruzione e l'attenzione alla rigenerazione del tessuto economico e sociale delle cittadinanze colpite dal sisma. Per questo motivo l'attenzione posta alla partenza dei lavori della Rsa Fusconi Lombrici, i tanti lavori già previsti per i plessi scolastici, ma anche l'attenzione al sistema viario. Concludo con Castelluccio: affideremo la ricostruzione ad un unico soggetto attuatore per la ricostruzione pubblica e per quella privata e metteremo in sicurezza il borgo dal rischio di nuovi terremoti, realizzando un sistema che isolerà sismicamente tutte le costruzioni". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie