Covid: Assemblea, ristori per attività colpite restrizioni

Aula approva unanimità mozione per impegnare la Giunta

(ANSA) - PERUGIA, 03 DIC - L'Assemblea legislativa ha approvato all'unanimità una mozione che impegna la Giunta regionale "in considerazione di quanto fatto fino ad ora, ad istituire forme di ristoro a favore di tutte le categorie economiche oggetto di restrizione della propria attività a seguito di provvedimenti regionali emanati e o da emanare e che non godano di misure equipollenti in attuazione di provvedimenti statali o comunitari, da attuare entro il mese di dicembre".
    L'atto, inizialmente proposto da tutti i gruppi consiliari di minoranza e illustrato in aula da Michele Bettarelli (Pd), è stato modificato da un emendamento, illustrato da Stefano Pastorelli (Lega), a firma di tutti i capigruppo dell'Assemblea legislativa.
    Bettarelli ha detto che "il Governo fa la sua parte stando vicino agli imprenditori che hanno dovuto sospendere la loro attività a causa della pandemia e delle misure conseguenti".
    "Allo stesso modo - ha aggiunto - anche la Regione deve prevedere forme di ristoro per quei settori che hanno dovuto stare fermi per le ordinanze regionali. Chiediamo di stare vicini a chi non ha potuto guadagnare. Le risorse ci sono e vanno spese. Sono sicuro che anche i consiglieri di maggioranza voteranno a favore perché questo è un atto che vuole dimostrare che alle parole poi seguono i fatti".
    Dopo una sospensione chiesta da Eleonora Pace (FdI), Pastorelli ha illustrato l'emendamento sottolineando come "la maggioranza è vicina al mondo economico". "Sin da maggio - ha aggiunto - abbiamo scritto alla Giunta chiedendo di individuare un percorso per ristori con fondi regionali. Condividiamo in pieno la mozione".
    Donatella Porzi, Pd, si è detta "contenta del senso di responsabilità dimostrato dall'Aula". "Serve coraggio - ha proseguito - perché il fattore tempo gioca un ruolo fondamentale. La copertura degli spazi non coperti dal Governo significa fare gioco di squadra delle istituzioni".
    L'assessore Roberto Morroni ha spiegato che "l'Esecutivo regionale accoglie con favore il proposito unitario dell'Assemblea affinché si possano mettere in campo ulteriori misure a sostegno del tessuto economico". "La Giunta - ha annunciato - sta già approntando dei provvedimenti che possano rappresentare un valido ristoro per le tante categorie che sono oggi al centro della crisi economica. Nei prossimi giorni li annunceremo. All'interno di questo cammino accogliamo la sollecitazione espressa oggi dall'Aula".
    Per Valerio Mancini, Lega, "bene lo spirito istituzionale".
    "Ma sappiamo - ha sostenuto - che qualsiasi misure mettiamo sul tavolo sarebbe comunque insufficiente. Un anno di pandemia non è uno scherzo. Serve riconoscere il grande sforzo che sta facendo la Giunta per coprire quello che non è stato coperto dal Governo".
    "Serve responsabilità - ha sottolineato Tommaso Bori, Pd -, non si può fraintendere e confondere. Nello spirito di una collaborazione reale e istituzionale a noi diciamo di andare a vedere le categorie da sostenere e aiutare. Non serve buttare fumo negli occhi". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie