• 110 mila chiamate per delucidazioni su Covid a carabinieri Terni

110 mila chiamate per delucidazioni su Covid a carabinieri Terni

Con le domande più disparate, da raccolta asparagi a cibo cani

(ANSA) - PERUGIA, 05 DIC - Tra la prima e la seconda ondata della pandemia, la sola centrale operativa dei carabinieri di Terni ha ricevuto e gestito circa 110 mila chiamate da parte di cittadini, la maggior parte delle quali per avere informazioni riguardanti il Covid-19. A diffondere il dato è oggi il comando provinciale dell'Arma.
    Il numero non comprende le chiamate ricevute dalle centrali operative di Orvieto o di Amelia, né quelle di ogni singolo comando stazione.
    Curiose, riferisce sempre l'Arma, alcune delle richieste di delucidazioni sulle norme sugli spostamenti giunte ai militari.
    Tra queste quelle di chi - un anziano nel caso specifico - avrebbe voluto raccogliere gli asparagi mentre faceva attività motoria, oppure acquistare una specifica marca di crocchette per il cane in un altro comune, varcare i confini regionali per andare a trovare, dopo tre mesi di lontananza, la fidanzata nella Capitale, o il marito morto al cimitero di Napoli, infine recarsi al lago di Piediluco per "svuotare la barca" dall'acqua, anche in periodi di siccità.
    "Molti altri esempi potrebbero essere riportati - spiega l'Arma - ma è bene ricordare che questi momenti non fanno mai perdere di vista quello che è l'obiettivo principale del carabiniere operatore di centrale operativa, ossia fornire nel tempo più rapido possibile la migliore assistenza al cittadino che telefona sul numero di pronto intervento 112". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030



    Modifica consenso Cookie