Terremoto: vescovo, chi decide prima viva un pò a Norcia

"Facile prendere decisione su pelle persone" dice mons. Boccardo

(ANSA) - SPOLETO (PERUGIA), 06 LUG - "I membri della Commissione bilancio prima di prendere certe decisioni dovrebbero fare un'esperienza di vita a Norcia, vivendo una settimana tra le macerie e dentro le casette. Facile prendere decisioni sulla pelle delle persone dalla comodità dei palazzi romani": a dirlo è il vescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, commentando con l'ANSA il mancato accoglimento degli emendamenti sul sisma da inserire nel Dl "Rilancio".
    "Quello che è accaduto- ha sottolineato il presule - è scandaloso e vergognoso, ma per loro, per i membri della Commissione, non certo per noi. Sono pienamente d'accordo con i sindaci. Vengano loro a governare. E il tutto accade quando vediamo, come è giusto che sia, che i lavori per il ponte di Genova procedono spediti. Questo - ha concluso mons. Boccardo - ci induce a pensare che, per il governo, i cittadini dell'Umbria, dell'Abruzzo, del Lazio e delle Marche siano di seconda classe". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie