Proclamato stato agitazione all'Ast

"Preoccupazione" dopo confronto su vendita sito

(ANSA) - PERUGIA, 12 GIU - È stato di agitazione all'Ast di Terni: a proclamarlo, nella tarda serata di ieri, sono state congiuntamente le segreterie territoriali dei metalmeccanici e le rsu dello stabilimento, nel corso di una riunione straordinaria convocata dopo un incontro, nel pomeriggio, tra le stesse segreterie e l'amministratore delegato della società, Massimiliano Burelli. Il manager - riferiscono Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Ugl e Usb in una nota - ha riconfermato che, ad oggi, non ci sono trattative bilaterali per la vendita del sito e che la procedura si aprirà con l'avvio del nuovo anno economico.
    L'ad ha inoltre dichiarato che per il momento ci sono quattro manifestazioni informali di interesse: Marcegaglia, Arvedi e due soggetti che si sono rivolti direttamente alla holding e di cui ha voluto mantenere riservatezza. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie