Al via fusione per Cassa Rurale Adamello

Sarà operativa da luglio 2020, tra le 4 più grandi in Trentino

(ANSA) - TRENTO, 16 NOV - Firmato il protocollo di fusione tra le due Casse Rurali Giudicarie-Valsabbia-Paganella e Adamello, dopo poche settimane dalla nascita della Cassa Rurale Adamello. Dopo le assemblee dei soci in programma in aprile e maggio 2020, la nuova Cassa sarà operativa dal primo luglio e avrà sportelli dal bresciano a Campiglio fino alla Piana rotaliana. Per dimensioni sarà tra le prime quattro in Trentino e nelle prime venti in Cassa Centrale Banca.
    Avrà un patrimonio da 160 milioni, oltre due miliardi di euro di raccolta, 1,13 miliardi di prestiti, 42 sportelli, 17.000 soci, 56.000 clienti e 252 dipendenti.
    La sede sarà a Tione, con uffici centrali a Pinzolo, Darzo, Ponte Arche. L'accordo sottoscritto prevede per i primi tre anni un cda composto da 11 consiglieri (6 alla Adamello e 5 alla Giudicarie-Valsabbia-Paganella). Dopo il primo periodo, un consiglio a nove componenti, di cui 5 rappresentanti di altrettanti territori (Rendena, Tione, Giudicarie-Paganella, Chiese e Vallesabbia) e 4 senza vincoli.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere