Ciclismo: Sagan, a 7 anni non sapevo andare in bici

E quella Porsche vinta per scommessa con Paolo Zani

(ANSA) - TRENTO, 11 OTT - "E pensare che sino a sette anni non ero neppure capace di andare in bicicletta, i miei amici partivano montando sulla sella e io la spingevo". Sembra impossibile da credere, ma sono parole di Peter Sagan, campionissimo slovacco che ha mietuto successi dovunque si è cimentato, su tutti campione del mondo in linea nel 2015, 2016 e 2017, primo corridore della storia a riuscire nell'impresa per tre anni di seguito. Davanti al pubblico del Teatro Sociale, durante la seconda edizione del Festival dello sport di Trento, Sagan ha raccontato la sua storia. Il ciclista ha raccontato anche di una particolare scommessa vinta: "L'ex patron della Liquigas, Paolo Zani, aveva messo in palio una sua Porsche, non pensava che io potessi vincere un paio di tappe al Tour de France e la maglia verde. Quella bellissima macchina è ancora nel mio garage, si tratta anche di un fantastico ricordo di una persona che purtroppo ora non c'è più". Sagan tornerà a Trento tra un anno per il campionato Europeo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai alla rubrica: Pianeta Camere