Agricoltura sostenibile, Med hub a Siena

Proposto al S.Chiara Lab. Riccaboni: 'Sfida importante'

A 4 anni dall'accordo di Parigi e dall'adozione dei 17 Obiettivi di Sviluppo sostenibile nessuno dei 23 paesi del Mediterraneo è sul sentiero giusto per il raggiungimento di adeguati livelli di sostenibilità: l'area è 49/a nel ranking mondiale, l'Italia 30/a. Così il Rapporto sullo Sviluppo sostenibile 2019 - Mediterranean countries edition, presentato ad Atene al 'Terzo summit sulla sostenibilità - Sud Europa e Mediterraneo' e realizzato da Sustainable development solutions network e dal Sustainable development solutions network for the Mediterranean area con sede al S.Chiara Lab dell'Ateneo di Siena. E il S.Chiara Lab è stato individuato per ospitare il Med hub - 6 i centri proposti per aiutare i paesi nel raggiungimento degli obiettivi - per i sistemi agroalimentari sostenibili e alla conservazione della biodiversità. "Una sfida importante - spiega Angelo Riccaboni, direttore di Sdsn Med e presidente di S.Chiara Lab - nella consapevolezza che i sistemi agroalimentari incidono fortemente sugli obiettivi di sviluppo sostenibile".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere