WikiLeaks svela 'Athena', malware Cia per rubare dati

Sistema in grado di colpire Windows 10. Ma Microsoft smentisce

WikiLeaks pubblica oggi documenti sul progetto 'Athena' della Cia in grado di attaccare i computer con il nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows 10, e rubare i dati. Secondo i documenti diffusi oggi - si legge sul sito di WikiLeaks - il malware è stato sviluppato dalla Cia in cooperazione con il Siege Technologies, una 'sedicente' società di cyber sicurezza con sede nel New Hampshire.

Microsoft smentisce Wikileaks, vulnerabilità non è nostra
"Athena non sfrutta vulnerabilità di prodotti Microsoft". Così la società di Redmond smentisce oggi le rilevazioni di Wikileaks sul "sul progetto 'Athena' della Cia in grado di attaccare i computer con il nuovo sistema operativo di Microsoft". "I nostri team della sicurezza - scrive in una nota la Microsoft - hanno esaminato Athena e hanno accertato che questo software non sfrutta vulnerabilità dei prodotti Microsoft. Athena funziona solo in un sistema operativo che è stato già compromesso con un attacco portato in un altro modo".

Giallo Assange, la Svezia archia ma Londra non molla
La procura svedese ha archiviato le indagini sulle accuse di stupro nei confronti del fondatore di Wikileaks e ritirato il mandato di cattura. Da cinque anni Assange è rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per sfuggire alla richiesta di estradizione da parte dei giudici di Stoccolma che, possibile preludio ad una richiesta di estradizione negli Usa. Ma Scotland Yard tiene duro, il mandato di cattura resta valido. Wikileaks accusa la Gran Bretagna di celare carte su una richiesta di estradizione degli Usa. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA