Lo smartphone legge le emozioni a fior di pelle

Interpreta i segnali elettrici della cute misurando lo stress

Una spirale colorata sullo schermo: così lo smartphone ci svelerà in tempo reale le nostre emozioni, dopo averle catturate a fior di pelle grazie a un braccialetto elettronico che misura i segnali elettrici della cute. Una volta raccolti, i dati vengono rielaborati e visualizzati in maniera semplice e intuitiva grazie al nuovo sistema 'Affective Health', che permette di monitorare anche il livello di stress e le prestazioni durante l'attività fisica. Il prototipo è stato sviluppato dall'università britannica di Lancaster e dall'Istituto reale di tecnologia svedese (Kth) nell'ambito del programma europeo Horizon 2020.

"Il nostro corpo produce una vasta gamma di segnali che possono essere misurati", spiega il coordinatore dello studio, Pedro Sanches del Kth. "Negli anni sono stati sviluppati diversi dispositivi per misurare questi segnali che chiamiamo biodati: pensiamo al cardiofrequenzimetro che misura il battito cardiaco durante l'attività sportiva. Tuttavia ci sono anche altri biodati che possono essere sfruttati, come la conduttanza cutanea o il livello di traspirazione. Dar loro un senso non è semplice: le persone non hanno familiarità con queste informazioni, non è chiaro come vorrebbero usarle né come potrebbero interagire con i dispositivi che le mostrano".

Per approfondire questo aspetto, i ricercatori hanno chiesto a 23 volontari di provare Affective Health per un mese: dopo aver spiegato loro come il sistema rileva le reazioni fisiche ed emotive sulla pelle, li hanno lasciati liberi di sperimentarlo affinché ciascuno trovasse il modo più congeniale per impiegarlo. Alla fine alcuni partecipanti aveva imparato a usare lo strumento per misurare e gestire lo stress, altri lo avevano adottato per monitorare l'attività fisica e i tempi di recupero, mentre altri ancora lo usavano come un diario delle emozioni. Pochi si erano abituati a usare il sistema per più di uno scopo.

I risultati serviranno alla seconda fase del progetto per perfezionare il sistema specializzandolo a seconda delle diverse funzioni che può assolvere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie