Facebook: organizzatori boicottaggio spot bocciano Zuckerberg

'Nessun impegno, partecipare a incontri basta'

Il Ceo di Facebook Mark Zuckerberg non convince le associazioni dei diritti civili, che sono alla base della fuga della pubblicità di numerose aziende dalla piattaforma.

"Invece di impegnarsi a sradicare l'odio e la disinformazione da Facebook, i leader della società hanno presentato le stesse vecchie argomentazioni per cercare di placarci senza venire incontro alle nostre richieste", dice Jessica Gonzalez, la co-amministratrice delegata di Free Press, che ha partecipato alla conference call con Zuckerberg e la direttrice operativa di Facebook Sheryl Sandberg.

"Si sono presentati all'incontro aspettandosi" il massimo voto solo per la "partecipazione. La sola partecipazione però non è abbastanza", rincara la dose Rashad Robinson, alla guida di Color of Change.

Molte grandi compagnie - tra cui Coca-Cola, Starbucks, Unilever e Ford - hanno iniziato a boicottare Facebook per quella che ritengono la mancata azione del social network sui contenuti di odio e la disinformazione sulla sua piattaforma.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie