Uno smartwatch aiuta i malati di Parkinson

Emma Watch, sviluppato da Microsoft Research Innovation

ROMA - Gli smartwatch non sono ancora un dispositivo di massa e restano dubbi sulla loro effettiva utilità, ma c'è un orologio intelligente che può fare la differenza per i malati di Parkinson. Si chiama Emma Watch, ed è progettato per ridurre i tremori alle mani delle persone affette da questa patologia.

E' stato creato da Haiyan Zhang, direttore di Microsoft Research Innovation, ed è stato testato da Emma Lawton, grafico, che grazie al dispositivo ha ripreso a scrivere e disegnare nuovamente. Secondo la descrizione di Microsoft, Emma Watch ha un meccanismo di vibrazione, simile a quello degli smartphone, che contrasta i tremori stabilizzando le mani del paziente.

Se non fosse stato per questo dispositivo, spiega Emma Lawton al sito Mashable, avrebbe abbandonato il suo lavoro di grafico per cercare altro. Al momento il dispositivo è solo in fase di test e ci vorranno "diversi anni" per la sua commercializzazione ma può aprire le porte a diversi sviluppatori a creare soluzioni simili. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA