Pallavolo: l'Italia è padrona del mondo

Due club conquistano l'iride: tra le donne Conegliano e tra gli uomini Lube

L'Italvolley è padrona del mondo. Due club del Belpaese, l'Imoco Volley Conegliano tra le donne e Lube Civitanova tra gli uomini, hanno vinto il rispettivo mondiale per club

Conegliano si è imposta in finale battendo l'Eczacibasi Istanbul 3-1 (22-25, 25-14, 25-19. 25-21) mentre Lube ha battuto in finale i brasiliani del Sada Cruzeiro per 3-1 (25-23, 19-25, 31-29, 25-21). 

Erano 27 anni che due formazioni italiane non vincevano assieme le due versioni, azzurra e rosa, del Mondiale per club. Giusto così, perché si tratta di realtà che nel volley investono e vincono, e oggi hanno raccolto i frutti del loro lavoro, e dei loro sforzi, conquistando il Mondiale per club donne le Pantere venete e quello per uomini la Lube. In tutti e due casi si sono imposti con il medesimo punteggio, 3-1, Conegliano contro le turche dell'Eczacibasi (ma la vera impresa era stata compiuta ieri, con il successo, ottenuto annullando 9 match point, sulle campionesse uscenti del Vakifbank di coach Guidetti) e Civitanova sul Cruzeiro, filiale pallavolistica della polisportiva fondata dalla colonia italiana di Belo Horizonte che, non a caso, ha la maglia azzurra.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie