Ibrahimovic: "Pronto a tornare in A"

"Ora punto a far bene nei playoff di MLS, poi si vedrà"

Per la Serie A "sarei pronto al 100%, lo sento da come gioco: faccio ancora la differenza. In Italia e in tutti Paesi". Così Zlatan Ibrahimovic, ai microfoni di Sky a margine della presentazione della sua statua a Malmoe e dove parla anche del futuro: "Il contratto finirà a dicembre e cosa succederà oltre quella data non lo so ancora. Vedremo, ci sono tante cose a cui pensare. Se posso venire in Italia non vedo il problema, faccio meglio di quanto facciano quelli che ci sono ora. Secondo me la Juventus sta facendo grandi cose, è il simbolo del calcio italiano per la squadra e i calciatori che hanno. Anche l'Inter sta facendo grandi cose con un grande allenatore - aggiunge - Le altre squadre stanno provando qualcosa ma non sono ancora al suo livello. Mi dispiace tanto per il Milan, per me deve essere un top club per risultati e per investimenti. Ma al momento non è così. Si devono fare investimenti. Tutto arriva dalla proprietà. Se non si fanno investimenti non si va da nessuna parte: la qualità non è gratis".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA