Lippi: "Ajax gioca meglio in trasferta"

'Allegri? Sa cosa fare durante una partita e anche come farlo'

"Ho tanti ricordi positivi legati a Juve-Ajax. Auguriamoci sia così anche la prossima settimana. Il primo match non è stato negativo: l'Ajax gioca meglio in trasferta che in casa. Il calcio olandese trasmette sempre cose positive. Non c'è dubbio che riescano a inculcare nella testa dei ragazzi una filosofia importante". Così Marcello Lippi, ex allenatore della Juve, che superò ai rigori in finale di Champions nel 1996 proprio i 'Lancieri' di Amsterdam, parlando a Radio Sportiva. Oggi l'ex ct degli azzurri campioni del mondo nel 2006 compie 71 anni. "Con i risultati che Allegri ha ottenuto non c'è bisogno di difenderlo. Ci accomuna la toscanità; vede molto bene il calcio dalla panchina, cosa è necessario fare e quando cambiare - aggiunge -. Ancelotti? E' la persona giusta per qualsiasi squadra al mondo e non c'è dubbio che, andando via Sarri, a Napoli ci voleva un tecnico di prestigio. Adesso deve aggiustare questa cosa che si è rotta ieri sera. A Napoli ci sono ottimi giocatori, ma devono fare molto di più".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA