Atletica,si cerca soluzione caso Bertone

Contattati medici per sostituirla.In palio anche pass Tokyo 2020

(ANSA) - AOSTA, 26 GIU - Una soluzione entro l'8 luglio oppure per la maratoneta valdostana Catherine Bertone (25/a ai Giochi di Rio del 2016) sfumerà la possibilità di partecipare ai Mondiali di Doha, in programma a fine settembre. L'atleta, pediatra in servizio ad Aosta, rischia di non potersi allenare a causa della carenza di medici in grado di sostituirla. "Qualcosa si è mosso - ha spiegato l'assessore regionale alla sanità, Mauro Baccega, al termine di una riunione sul caso - e stiamo cercando medici per coprire i turni della Bertone". In dettaglio sono stati contattati pediatri di libera scelta e fornitori privati di servizi che utilizzano medici in pensione. "A Doha si correrà di notte e con 40 gradi - spiega Catherine Bertone - e pertanto ci vuole una preparazione specifica. Per farcela devo iniziare l'allenamento intensivo al massimo a metà luglio". Ai Mondiali è anche in palio la qualificazione per Tokyo 2020. "Se non sarò a Doha spero di riuscire a ottenere il pass olimpico alla maratona di Valencia" conclude Bertone.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA