Chelsea, Sarri: "Non mi aspettavo un inizio così"

'Sono stato fortunato. Record? Voglio solo vincere le partite"

Incontentabile Sarri: nonostante l'attuale terzo posto in Premier League, a soli due punti dalla vetta, l'ex tecnico del Napoli giudica il suo Chelsea fortunato perché finora ha vinto "pur senza un'organizzazione tattica molto buona". Alla vigilia del derby casalingo contro il Crystal Palace di Roy Hodgson, l'allenatore italiano non ha risparmiato qualche critica alla sua squadra, elogiando però il valore tecnico dei suoi giocatori. "In tutte le mie passate esperienze, ho sempre vissuto difficoltà dopo i primi due mesi - le parole di Maurizio Sarri -. Pensavo potesse accadere anche qui. Invece sono stato molto fortunato, perché i miei giocatori finora sono riuscito a vincere pur senza un'organizzazione tattica molto buona". Dopo 10 giornate i Blues sono terzi, alle spalle del duo di testa Manchester City e Liverpool, grazie a sette vittorie e tre pareggi: un avvio di stagione senza sconfitte che rappresenta un record senza precedenti per un tecnico all'esordio allo Stamford Bridge. "Ma io non penso ai record, voglio solo vincere le partite, e raccogliere più punti che posso. Il record è solo una conseguenza, il messaggio ai miei giocatori è che conta solo la prossima partita". Migliorando, se possibile, le amnesie difensive, che Sarri non è ancora riuscito ad eliminare. "Non siamo ancora solidi, non abbiamo continuità. Soprattutto nella fase difensiva, alterniamo buone partite ad altre con troppi errori, concedendo troppe palle gol ai nostri avversari". Sarri ha infine annunciato che sarà Gary Cahill il capitano permanente dei Blues; in caso di assenza la fascia passerà allo spagnolo César Azpilicueta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA