• Legno: filiera riciclo in Italia vale 1,4 mld di euro
ANSAcom

Legno: filiera riciclo in Italia vale 1,4 mld di euro

Sei mila occupati e risparmio Co2 pari a 1 mln di tonnellate

milano ANSAcom

Vale circa 1,4 miliardi di euro l'impatto economico della filiera del riciclo e recupero del legno: è uno dei dati evidenziati dalla ricerca 'Il sistema circolare della filiera legno per una nuova economia', realizzata dal Politecnico di Milano per Rilegno e Federlegno Arredo.
I dati dell'analisi, presentati a Palazzo Mezzanotte a Milano, fotografano anche un risparmio nel consumo di Co2 pari a quasi un milione di tonnellate (circa il 2% dell'anidride carbonica prodotta complessivamente in Italia) e un indotto in cui lavorano oltre 6mila persone.
La filiera del recupero del legno ha il suo cuore nel sistema del Consorzio Rilegno - composto da 400 piattaforme di raccolta private diffuse sul territorio, 14 impianti di riciclo e 2mila aziende di imaballaggi - che nel 2017 ha recuperato oltre 2,5 milioni di tonnellate di legno derivati da come pallet, cassette per la frutta, bobine per cavi ora pronti a tornare sul mercato del legno e del mobile, risparmiando così l'utilizzo di legno vergine e materia prima.
"In Italia recuperiamo oltre il 60% degli imballaggi di legno, mentre l'Europa si accontenta del 30% - ha spiegato Nicola Semeraro, presidente di Rilegno -. Come dimostra lo studio condotto dal Politecnico il sistema del recupero e del riciclo ha creato, in poco più di 20 anni, una nuova economia che ha risultati importanti si in termini ambientali che per la capacità di creare sviluppo e occupazione".
Per Emanuele Orsini, presidente di Federlegno Arredo "la nostra filiera è la migliore al mondo per percentuali di riciclo: oltre il 95% del legno raccolto viene riciclato nella filiera, i pannelli sono costruiti quasi totalmente da materiale recuperato, una particolarità che rende la filiera italiana unica al mondo".
"Parlare di economia circolare per il settore - ha aggiunto Orsini - significa anche guardare ai tanti materiali innovativi e riciclati: la circolarità dell'economia e il costante investimento in Ricerca stanno aprendo nuove frontiere che consentono di pensare anche i prodotti in maniera diversa".
Per sostenere il sistema del riclo e dell'economia circolare "servono interventi importanti sulla fiscalità che incentivino realmente le imprese al cambiamento", ha concluso Orsini.

In collaborazione con:
Rilegno

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: