ANSAcom

Festival: Hoynes, reddito di cittadinanza misura di welfare

Misura con alti costi e criticità nell’inserimento lavorativo

TRENTO ANSAcom

"Le forme di sostegno per chi non ha redditi o per chi li ha insufficienti sono una scelta indispensabile in una società più equa, ma le modalità di applicazione hanno molte variabili. Per l'Italia, un reddito universale di base sarebbe insostenibile economicamente". Hilary Hoynes, docente all'Università di Berkeley e membro dell'American academy of art and sciences, è intervenuta sul reddito di cittadinanza al Festival dell'economia di Trento.
"Il reddito di cittadinanza italiano è una forma di welfare, ma si tratta di un sostegno a termine, che non prevede la necessità di un reddito minimo sussistente, è troppo oneroso dal punto di vista burocratico e può scoraggiare chi tenta di entrare nel mondo del lavoro", ha precisato la studiosa, proponendo in alternativa un supporto per i bassi salari e un sussidio in relazione a composizione del nucleo familiare e ai costi della vita.

In collaborazione con:
Provincia di Trento

Archiviato in