• M5s e il caso Arata. Di Battista attacca: 'Avanti con governo ma denunciare malaffare'

M5s e il caso Arata. Di Battista attacca: 'Avanti con governo ma denunciare malaffare'

Buffagni: 'Giudichi la magistratura ma si dimostra che su Siri avevamo ragione'

M5s all'attacco dopo la notizia dell'arresto di Paolo Arata anche se con sfumature diverse. "Il governo - pungola Alessandro Di Battista su Facebook - vada avanti perché c'è un contratto da rispettare con ottime proposte ancora da realizzare. Allo stesso tempo il Movimento deve continuare a denunciare il malaffare dilagante, malaffare reso possibile dalle relazioni pericolose dei partiti".

Di Battista a proposito dell'arresto di Paolo Arata ricordando che "anche uno dei suoi figli è finito in carcere, l'altro ha ottenuto un contratto a Palazzo Chigi grazie a Giorgetti".

"L'Italia ha, oggi - scrive Di Battista - una fantastica legge anti-corruzione e il merito è tutto del Movimento 5 Stelle. Lo ripeto, il governo vada avanti perché c'è un contratto da rispettare con ottime proposte ancora da realizzare. Allo stesso tempo il Movimento deve continuare a denunciare il malaffare dilagante, malaffare reso possibile dalle relazioni pericolose dei partiti. Tutti quanti sia chiaro. Dal Pd con le sue schifezze nella sanità umbra e con Lotti che prova a scegliersi il procuratore generale della procura dove è imputato, fino alla Lega, un partito che non sta rubando a Forza Italia solo voti. Purtroppo gli sta rubando uomini e dinamiche. Arata, d'altro canto, prima di diventare (secondi i giudici) 'socio occulto di Vito Nicastri, a sua volta legato al boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro' e prima di partecipare a convention leghiste sull'energia è stato deputato proprio di Forza Italia. D'altronde il berlusconismo proverà a sopravvivere allo stesso Berlusconi. Come? Diventando il tratto distintivo di altre forze politiche". 

"Non siamo noi a dover giudicare, ma la magistratura, anche se gli arresti di oggi dimostrano che su Siri avevamo ragione e che il governo si è mosso nella giusta direzione. Da corruzione e mafia è fondamentale prendere sempre le distanze". Così Il sottosegretario M5S Stefano Buffagni commenta all' ANSA il fermo di Paolo Arata e del figlio.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA

Ultima ora