Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Covid: 34 casi locali nel nord della Cina

Nella regione autonoma della Mongolia Interna

(ANSA-XINHUA) - HOHHOT, 01 DIC - La città di confine di Manzhouli, nella regione autonoma della Mongolia Interna della Cina settentrionale, ha riferito di 34 casi confermati di Covid-19 a trasmissione locale dalla mezzanotte alle 14 di oggi (ora locale). Lo hanno reso noto le autorità locali.
    Finora, la città ha segnalato un totale di 73 casi confermati di Covid-19 trasmessi localmente. Secondo un comunicato stampa, tutti i pazienti sono in cura in un ospedale locale designato.
    Fino a mezzogiorno di oggi, un totale di 2.740 contatti ravvicinati primari e 1.410 secondari sono stati posti sotto osservazione medica in strutture designate.
    Le autorità sanitarie di Manzhouli hanno trovato 15 casi positivi tra i 154.084 campioni raccolti nel secondo ciclo di test molecolari compiuti in tutta la città, dove è iniziato il terzo ciclo di test alle 8 del mattino di oggi.
    In prima analisi si ritiene che l'ultimo focolaio di Manzhouli sia stato causato dalla presenza del coronavirus sulle merci importate, come ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa Wang Tao, vice sindaco e capo del dipartimento di pubblica sicurezza di Manzhouli.
    Per prevenire ulteriori contagi, a partire da domani le autorità ferroviarie della città di confine sospenderanno temporaneamente le importazioni di merci, tra cui legname, carbone, fertilizzanti e prodotti agricoli, che non viaggiano in container e devono essere scaricate manualmente. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie