Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Tibet avvia lo screening delle malattie cardiache infantili

L'iniziativa riguarda le patologie congenite nei minori

(ANSA-XINHUA) - LHASA, 13 OTT - La regione autonoma del Tibet nella Cina sud-occidentale ha promosso quest'anno lo screening delle malattie cardiache congenite tra i bambini e gli adolescenti fino a 18 anni. Il governo regionale fa sapere tramite il suo sito web che in Tibet sono stati trattati finora 188 pazienti. La malattia cardiaca congenita è il tipo più comune di condizione cardiaca tra i neonati e la sua incidenza nella regione dell'altopiano è superiore alla media nazionale a causa delle speciali condizioni geografiche e climatiche, caratterizzate dalla scarsità di ossigeno.
    Ad un'altitudine media di oltre 4.500 metri, la città di Nagqu è quella che osserva una maggiore incidenza della malattia rispetto ad altre suddivisioni a livello di prefettura in Tibet e qui sono stati trattati finora 102 pazienti.
    Liu Zhong, un funzionario della commissione sanitaria regionale, ha affermato che la regione continuerà a rafforzare lo screening e il trattamento delle patologie cardiache congenite.
    Secondo quest'ultimo, la regione cercherà anche più personale e supporto finanziario da altre suddivisioni a livello provinciale, imprese statali amministrate centralmente e organizzazioni benefiche. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie