Responsabilità editoriale Xinhua.

Coronavirus: Cina a Onu,donne in prima linea contro pandemia

A Un Woman tavola rotonda su uguaglianza in emergenza

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 07 AGO - La Cina, durante la pandemia, si è adoperata per la tutela delle donne, che hanno svolto un ruolo chiave nel rispetto dell'uguaglianza di genere.
    Lo ha affermato la responsabile cinese per le questioni femminili, Huang Xiaowei, a una tavola rotonda promossa da UN Women, l'ente delle Nazioni Unite per l'uguaglianza di genere e l'emancipazione femminile.
    Huang, vicedirettore del Comitato nazionale di lavoro per le donne e i bambini del Consiglio di Stato e primo segretario del Segretariato della Federazione delle donne cinesi, ha presentato i risultati e le esperienze della Cina nel coordinamento della prevenzione e il controllo dell'epidemia e dello sviluppo sociale.
    "Il Partito comunista e il governo cinese hanno posto le persone e la vita al di sopra di ogni altra cosa e mobilitato l'intero Paese per combattere il nuovo coronavirus", ha sottolineato Huang, sottolineando lo sforzo particolare diretto a tutelare donne e bambini, e il ruolo che le donne e le federazioni femminili cinesi hanno avuto nella risposta alla pandemia.
    Ha poi chiesto una maggiore solidarietà globale contro il virus, e uno sforzo comune per raggiungere l'uguaglianza di genere.
    Phumzile Mlambo-Ngcuka, direttore esecutivo di UN Women, ha chiesto maggiore attenzione al contributo dato dalle donne nella risposta al Covid-19 e alla ripresa, e una migliore cooperazione globale "per costruire un mondo più inclusivo ed equo". Alla tavola rotonda sono intervenuti i rappresentanti di 11 paesi tra cui Cina, Egitto e Uganda. Vi hanno partecipato online circa 90 persone. (ANSA-XINHUA).
   

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie