Mondo

Talebani, prima il riconoscimento, poi i diritti umani

Portavoce Zabihullah Mujahid, 'siamo governo legittimo'

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Finché non verremmo riconosciuti e" i Paesi stranieri "continueranno a criticarci sui diritti umani, lo considereremo un approccio unilaterale. Sarebbe opportuno che ci trattassero responsabilmente e riconoscessero il nostro governo attuale come amministrazione" legittima dell'Afghanistan. "Solo dopo potranno condividere ufficialmente le loro preoccupazioni con noi e noi le affronteremo". Lo ha detto a Tolo News Zabihullah Mujahid, portavoce dell'autoproclamato Emirato islamico d'Afghanistan e viceministro dell'Informazione e della Cultura del governo talebano. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie