Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Johnson, Russia rispetti i 'prigionieri di Mariupol'

Johnson, Russia rispetti i 'prigionieri di Mariupol'

Colloquio con Zelensky, da Gb aiuti per 1,3 miliardi di sterline

Il premier britannico Boris Johnson ha avuto oggi un nuovo colloquio con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante il quale ha evocato la propria "scintillante ammirazione per i difensori di Mariupol", consegnatisi ai russi dopo l'assedio dell'Azovstal, e ha sottolineato il monito di Londra a Mosca a trattare "con dignità e rispetto i prigionieri di guerra". Zelensky da parte sua ha aggiornato BoJo - secondo Downing Street - "sui combattimenti in corso per recuperare territori" occupati dai russi in Ucraina e per "contrastare la disinformazione russa nelle aree contese".

Mentre Johnson ha ricordato lo stanziamento extra da 1,3 miliardi di sterline per aiuti militari e non annunciato in sede G7 dal Regno Unito in favore di Kiev, incluso per la fornitura di "artiglieria a lungo raggio, missili terra-mare e droni". Ha inoltre discusso con Zelensky di piani d'inserimento dell'Ucraina in una struttura di sicurezza collettiva garantita da Londra con "Usa, Francia e Germania". Ma ha anche denunciato l'aggravarsi delle "conseguenze globali dell'invasione illegale russa e del blocco sconsiderato dei porti ucraini del Mar Nero ordinato da Vladimir Putin" sul mercato internazionale degli alimentari e sui prezzi nei Paesi in via di sviluppo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie