Mondo

Covid: Gli Usa riaprono ai viaggiatori vaccinati

A partire dagli inizi di novembre i viaggiatori internazionali completamente vaccinati potranno entrare nel Paese

Gli Stati Uniti riaprono: a partire dagli inizi di novembre i viaggiatori internazionali completamente vaccinati potranno entrare nel Paese. Lo afferma la Casa Bianca confermando le indiscrezioni circolate. Il Centers for Disease and Prevention determinerà cosa si intende per pienamente vaccinati.

I viaggiatori internazionali - Europa, Gran Bretagna, Cina, Iran e Brasile - che entreranno negli Stati Uniti dovranno presentare la prova del vaccino prima dell'imbarco, insieme all'esito negativo di un test per il Covid condotto nei tre giorni precedenti al viaggio, afferma il coordinatore della risposta al Covid della Casa Bianca, Jeff Zients. Nell'annunciare l'allentamento delle restrizioni, l'amministrazione Biden mette in evidenza che i cittadini americani non vaccinati avranno bisogno di un test il giorno prima di partire per gli Usa. Coloro che sono vaccinati non dovranno effettuare la quarantena e le compagnie aeree, in base alle disposizioni, dovranno raccogliere le informazioni dei passeggeri per facilitare il tracciamento. 

"Accogliamo con favore l'annuncio degli Stati Uniti che i viaggiatori dell'Ue completamente vaccinati potranno presto viaggiare di nuovo negli Stati Uniti. Una tappa molto attesa per le famiglie e gli amici separati e una buona notizia per gli affari. Continueremo a lavorare per viaggiare sicuri", comunica la Commissione europea attraverso i suoi canali Twitter.

Intanto, secondo i dati della Johns Hopkins University il numero dei morti per Covid negli Stati Uniti supera quello dell'influenza Spagnola del 1918. I decessi per coronavirus sono saliti a 675.446, superano i 675.000 di un secolo fa.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie