Johnson salta briefing causa proteste

Dopo i colloqui sulla Brexit a Lussemburgo, 'troppo vicini'

(ANSA) - LONDRA, 16 SET - Il premier britannico Boris Johnson ha saltato la prevista conferenza stampa congiunta con il collega lussemburghese Xavier Bettel dopo i suoi colloqui sulla Brexit a Lussemburgo per la presenza ravvicinata di alcune decine di dimostranti che protestavano rumorosamente contro l'ospite. Bettel ha quindi parlato ai media da solo, con l'inusuale sottofondo di una claque di manifestanti che di tanto in tanto lo applaudiva. Il premier britannico ha poi affermato di ritenere "non corretto" partecipare a un conferenza stampa destinata "chiaramente" a essere disturbata "da molto rumore".
    Così Boris Johnons ha spiegato il perché della decisione di snobbare platealmente il podio congiunto col collega lussemburghese Xavier Bettel, dopo i suoi incontri sulla Brexit.
    L'immagine ha avuto secondo molti un effetto boomerang per il premier britannico, ma Johnson, sia pure indirettamente, ha lasciato capire di non aver considerato ospitale l'organizzazione inscenata del governo lussemburghese.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA