• Siria: Curdi, abbiamo lasciato la città di Ras al Ayn

Siria: Curdi, abbiamo lasciato la città di Ras al Ayn

Il presidente Erdogan accusa: ' I Paesi della Nato e della Unione europea si sono schierati con i terroristi'

"Come parte dell'accordo per sospendere le operazioni militari con la Turchia con la mediazione americana, oggi abbiamo evacuato dalla città di Ras al Ayn tutti i combattenti delle Forze democratiche siriane (Sdf). Non abbiamo più combattenti in città". Lo ha riferito il comandante curdo Kino Gabriel, secondo quanto riferito dal portavoce delle Sdf, Mustafa Bali.

Se non si completerà entro domani sera il ritiro delle milizie curde dalla zona di sicurezza turca nel nord-est della Siria, non ci sarà alcuna estensione della tregua, avevano detto fonti della Difesa di Ankara.

Intanto, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, tornando a denunciare l'isolamento di Ankara, ha detto che "i Paesi occidentali si sono schierati dalla parte dei terroristi" contro la Turchia criticando l'operazione militare contro le milizie curde nel nord-est della Siria. "Riuscite a crederci? Tutto l'Occidente si è schierato con i terroristi e ci ha attaccato", ha detto Erdogan, accusando esplicitamente "i Paesi della Nato e i Paesi dell'Unione europea".

 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA