Economia

Mediolanum: Doris, avanti con crescita organica, non M&A

Non interessati a fusione con Mediobanca. Fiducia su stress test

(ANSA) - MILANO, 29 LUG - "Crescita di Banca Mediolanum organica. Non stiamo guardando a nulla nè per quanto riguarda reti, nè per quanto riguarda società di asset management". Lo ha affermato l'ad di Mediolanum, Massimo Doris, a una domanda su possibili acquisizioni. Doris ha inoltre ribadito di "non essere interessato" all'idea di una fusione di Mediolanum con Mediobanca.
    "L'anno scorso abbiamo fatto il nostro record di sempre in termini di raccolta netta totale. Quest'anno siamo leggermente sotto ma mese dopo mese stiamo coprendo il gap e io sono abbastanza confidente che quest'anno supereremo i 7,7 miliardi dell'anno scorso" ha ripreso sottolneando che "necessità di acquisizioni per crescere non ce ne sono perché stiamo crescendo veloci come non mai".
    Interpellato sulla fine dello stop della Bce alla distribuzione dei dividendi, "Non possiamo che accettare con gioia questo cambio di direzione della Bce. Devo dire che me lo aspettavo".
    "Noi avevamo già deliberato nel Cda di febbraio e nell'assemblea di pagare a ottobre. Il divieto non c'è più e abbiamo iniziato le interlocuzioni con Bankitalia per procedere al pagamento come stabilito", ha affermato. Riguardo alla fine dello stop della Bce alla distribuzione dei dividendi Riguardo agli Stress Test, alla vigilia dell'esito dell'esame cui sono sottoposte le grandi banche, "se guardo ai dati che abbiamo del miglioramento dell'andamento dell'economia questo si rilette sulla forza delle imprese, sulla loro crescita e sulla loro possibilità di restituire i prestiti ricevuti. Quindi mi aspetto che gli stress test vadano bene. Non mi aspetto sorprese anche se non ho parlato con gli altri amministratori delegati", ha replicato Doris. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia




        Modifica consenso Cookie