Fideuram:utile 9 mesi a 659 milioni, masse amministrate +11%

Molesini, nostro modello affronta ogni condizione di mercato

(ANSA) - MILANO, 18 NOV - Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking chiude i primi nove mesi con un totale di masse amministrate pari a 235,9 miliardi, in crescita dell'11% rispetto al 31 dicembre 2018 e del 7% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. La raccolta netta è stata di 7,3 miliardi.
    L'utile netto consolidato si è attestato a 659 milioni, in crescita rispetto ai 657 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. Le commissioni nette sono state 1,3 miliardi, in lieve crescita rispetto ai primi nove mesi del 2018. La solidità patrimoniale è ampiamente al di sopra dei requisiti normativi con un Common Equity Tier 1 ratio al 19,7%.
    Paolo Molesini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, ha dichiarato: I risultati premiano il "modello di servizio di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, capace di affrontare ogni condizione di mercato, grazie ai nostri professionisti che sanno proporre prodotti e servizi diversificati e coerenti con i bisogni della clientela", afferma Paolo Molesini, amministratore delegato e direttore generale di Fideuram. Ancora una volta, la "nostra divisione - aggiunge - si conferma nella capacità di generare valore per tutti gli stakeholder".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia