Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: Europa in rialzo con apertura positiva Wall Street

Borsa: Europa in rialzo con apertura positiva Wall Street

Guadagni per petroliferi, semiconduttori e banche. Gas in rialzo

(ANSA) - MILANO, 29 NOV - In rialzo le principali Borse europee, dopo l'apertura positiva di Wall Street, mentre negli Usa i dati sulle vendite di abitazioni a ottobre crescono più delle attese. I mercati guardano soprattutto all'evoluzione della pandemia da Covid 19 e in particolare alla nuova variante Omicron, con le ultime notizie che riportano di una sintomatologia lieve. In Europa le Piazze migliori sono Londra e Madrid (+1,4%), seguite da Parigi (+1,2%) e Francoforte (+0,7%).
    Bene Milano (+1,4), con lo spread Btp-Bund in lieve calo a 129,7 punti e il rendimento del decennale italiano allo 0,99%. Calmo l'oro (-0,5%) a 1.788 dollari l'oncia.
    L'indice d'area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi l'1,2%, sostenuto soprattutto da energia e informatica.
    Molto bene i petroliferi, a iniziare da Lundin (+4,4%) Bp (+3,3%) e Royal Dutch (+3,2%), col greggio in forte rialzo (wti +4,5%) a 71,2 dollari al barile e il brent a 75,3 dollari. In rialzo salita il gas naturale in Europa, con le quotazioni ad Amsterdam (+5,4%) a 92,5 euro al MWh. Forti i semiconduttori, in particolare Nordic Semiconductor (+5,1%) e Soitec (+2,6%). Bene le auto, cominciando da Ferrari (+1,9%9 e Bmw (+1%). Brillante il lusso, da Richemont (+4%) a Moncler (+3,1%), e Kering (+3%).
    Bene Lvmh (+1%), che il 2 dicembre paga l'acconto da 3 euro sul dividendo, mentre il giorno prima è morto lo stilista americano Virgil Abloh, direttore artistico della collezione uomo Luis Vuitton e fondatore del marchio Off-White. Positive le banche, con esempi come Abn Amro (+2,8%) e Nordea Bank (+2,6%). In ordine sparso i farmaceutici, con alcuni guadagni, come per Glaxo (+1,2%) e Dechra (+0,9%9 e alcune perdite, come per Merck (-2,1%) e Ipsen (-1,9%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie