torna Noir in Festival, ricorda 80 anni Batman

6-12/12 tra Como e Milano. Jonathan Lethem, il Raymond Chandler

(ANSA) - ROMA, 27 NOV - Si apre nel segno della memoria la 29a edizione del Noir in Festival in programma a Como e Milano dal 6 al 12 dicembre con la direzione di Giorgio Gosetti, Marina Fabbri e Gianni Canova: il festival ricorda gli 80 anni di Batman, cavaliere nero nato dalla graphic novel e diventato icona cinematografica, grazie al tratto di Lorenzo De Felici che firma l'immagine dell'anno e poi svela i segreti di un classico anomalo del genere come The Third Man di Carol Reed con Joseph Cotten, Alida Valli e Orson Welles che 70 anni fa vinceva il Grand Prix al Festival di Cannes. Dicono Marina Fabbri e Giorgio Gosetti tutto il programma dell'anno è costruito sulla doppia suggestione della tradizione e degli sconfinamenti, con un legame più forte di sempre tra cinema e letteratura, storia e cronaca, a cominciare dal vincitore del Raymond Chandler Award, Jonathan Lethem, nuova stella della letteratura post-moderna americana, premiato a Como la sera del 7 dicembre e poi protagonista di un incontro con i lettori domenica 8 dicembre a Milano". I sei film in concorso per il cinema, giudicati da una giuria tutta al femminile portano in primo piano la "nuova onda" del cinema sudamericano con il cileno Araña di Andrés Wood, il brasiliano Bacurau di Kleber Mendonça Filho e Juliano Dornelles, l'argentino 4X4 di Mariano Cohn. Insieme a questi Dear Agnes di Daniel Alfredson, l'ultimo della trilogia svedese di "Intrigo" ideata da Håkan Nesser (ospite d'onore per la letteratura), il coreano The Beast di Lee Jeong-ho, il cinese Il lago delle oche selvatiche di Diao Yinan, rivelazione all'ultimo festival di Cannes.
    Compatta la squadra degli autori letterari "spina dorsale" di una rassegna in grande trasformazione: autori affermati come Giancarlo de Cataldo, Gianrico Carofiglio, Maurizio De Giovanni, Donato Carrisi (tutti da tempo strettamente legati anche al cinema e alla serialità televisiva), e ancora Piernicola Silvis, Andrea Purgatori, Antonio Moresco e Guido Vitiello, Gino Vignali. E i cinque finalisti del Premio Giorgio Scerbanenco che si contendono il titolo di autore italiano noir dell'anno.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA