Riaperta chiesa Vallo di Nera dopo sisma

La seconda chiesa ad essere recuperata da ferite del terremoto

(ANSA) - PERUGIA, 6 OTT - Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta di Vallo di Nera dopo i lavori di restauro post sisma. È la seconda chiesa ad essere recuperata dalle ferite del terremoto dopo quella di Cerreto di Spoleto. Risalente all'epoca imperiale, nel Trecento la chiesa passò ai francescani che accanto costruirono anche il convento con un piccolo chiostro. L'edificio di culto custodisce preziosi affreschi realizzati dal XIV al XVII secolo da vari pittori, tra cui Cola di Pietro da Camerino, seguace di Giotto, che nel 1383 affrescò su tre registri l'intero ciclo dell'abside, così come l'affresco più importante di questa chiesa: la Processione dei Bianchi del 1401 che testimonia la presenza del movimento penitenziale anche nella zona. La messa, officiata dal vescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo, è stata anticipata da un convegno in cui sono state illustrate le opere di restauro". Hanno partecipato all'incontro anche il sindaco del borgo, Agnese Benedetti e la soprintendente alle Belle arti dell'Umbria, Marica Mercalli. "È grande la gioia per la riapertura della chiesa di Santa Maria che è anche un segno di speranza per tutti, perché dopo la riapertura di questa chiesa speriamo che, come in una reazione a catena, possano essere riaperte tutte le chiese ferite dal terremoto", ha detto il sindaco all'ANSA. "Con questa riapertura - ha detto invece Mercalli - possiamo dire che la ricostruzione post sisma è cominciata". Il vescovo Boccardo ha invece parlato di "iniezione di fiducia". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA