Terremoto,Di Maio,da Crimi grande lavoro

Con legge anticorruzione possibile derogare a norme ordinarie

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 15 MAG - "Nel decreto Sblocca cantieri stanno entrando circa il 90% delle richieste che sono venute da questo territorio, dai comitati, dalle associazioni, dagli amministratori (per la ricostruzione post sisma, ndr). Il sottosegretario Vito Crimi che ha la delega per le zone terremotate credo che abbia fatto un lavoro notevole". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ad Ascoli Piceno, città nel cratere sismico. "L'approccio è molto semplice - ha spiegato -: c'è sempre stata tanta paura nel derogare alle norme per cercare di fare tutto con le norme ordinarie per ricostruire qualcosa di straordinario, cioè un avvenimento sismico. Questa cosa non funziona, perché già le norme per l'ordinaria amministrazione non funzionano col codice degli appalti così com'è. Noi allora abbiamo fatto la legge anticorruzione a dicembre, abbiamo dato più strumenti alle forze dell'ordine e infatti alcune inchieste stanno scoppiando grazie a questi strumenti". "In Sicilia - ha ricordato - è stato applicato in questi giorni il Daspo preventivo per i corrotti: chi è coinvolto in indagini per corruzione, la pubblica amministrazione non può toccarla finché non si chiarisce la posizione. Fatte queste norme anticorruzione, io non mi preoccupo più di derogare alcune norme per accelerare il processo di ricostruzione, perché altrimenti qui non ne usciamo più. Per altro - ha rilevato il leader di M5s - non si è mai combattuta la corruzione con norme più complicate. Spero che i risultati arrivino. Ci abbiamo messo un po' per fare una ricognizione di tutto quello che serviva. Questo va unito al fatto che mettiamo in campo più risorse per far assumere più persone agli enti locali coinvolti nella ricostruzione, perché gli uffici tecnici sono bloccati, in quanto non hanno personale adeguato".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA