Sicilia: deputato regionale,anche politici rinuncino a ferie

Dopo polemica burocrati-dipendenti su smaltimento arretrato

  "Tutti a lavorare, politica e burocrazia, non facciano ferie e lavorino per recuperare i ritardi maturati durante il lockdown". A sostenerlo è il deputato regionale siciliano Carmelo Pullara, capogruppo Popolari e Autonomisti all'Ars, che interviene così sulla polemica che si sta consumando in questi giorni tra dipendenti e dirigenti regionali attorno alla questione ferie. In particolare all'assessorato all'Energia, Il dirigente ha sospeso le ferie a tutti i dipendenti fino a Ferragosto in attesa di smaltire il pesante ritardo accumulatosi durante il lockdown. I sindacati si sono opposti perché, dicono, non si può negare il riposo al personale, minacciando azioni legali. "Ritengo che sia giusto e necessario che tutti, a partire dalla politica passando per i direttori e dirigenti continuando con i funzionari e dipendente vari - sostiene Pullara - mettano in secondo piano e lavorino nell'interesse dei siciliani".
    "Durante il lungo periodo di Lockdown - aggiunge il parlamentare regionale - ci siamo riposati tutti. Dico tutti.
    Politica e burocrazia! La politica dia il buon esempio, parlamento e governo, non fermandosi per la pausa estiva sono certo che l'apparato burocratico seguirà a ruota con l'appoggio dei sindacati". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie