Senato: seggio nord Sardegna al centrodestra, vince Doria

"Uniti si vince, da cittadini fiducia al governo regionale"

(ANSA) - SASSARI, 21 SET - Il centrodestra strappa il seggio del Senato del nord Sardegna al Movimento 5 stelle. Carlo Doria, il candidato sardista voluto con determinazione dal presidente della Regione Christian Solinas, viaggia ormai con un distacco tale che non lascia margini allo sfidante pentastellato Lorenzo Corda, appoggiato anche dal Pd.
    Lo spoglio è agli sgoccioli ma Doria parla già da vincitore. "I cittadini hanno dato fiducia al governo regionale e chiedono di portare a Roma le battaglie del presidente Solinas. Non è la mia vittoria - chiarisce - ma della squadra sardista, autonomista e di centrodestra che con unità d'intenti ha colto le istanze di questa parte dell'isola".
    Il successo di Doria, docente universitario e primario di Ortopedia, viene letto a Cagliari come un rafforzamento della Giunta di centrodestra e come una vittoria personale di Solinas.
    Un collegio, quello del nord Sardegna, vasto e articolato: comprende il Sassarese, la Gallura e 14 Comuni della provincia di Nuoro. La coalizione composta da M5s, Pd, Leu, Progressistti, Centro Democratico e Demos resiste solo a Sassari, ma il "pareggio" tra Doria e Corda non modifica il risultato, già chiaro da subito nel resto del territorio, da Olbia ad Alghero e negli altri centri più rilevanti del collegio. "La coalizione che a Roma sostiene il governo giallorosso paga la sua litigiosità, non è riuscita neanche a esprimere un candidato unitario", sentenzia Doria, commentando l'ottima performance di Agostinangelo Marras con Italia Viva, Italia in Comune, Più Europa e Partito liberale. "Alcune correnti sono andate autonomamente - spiega il neo senatore sardista - da noi l'unione ha fatto la forza". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie