Universitari in piazza, "dateci rimborsi di alloggi e mense"

Sit in davanti Ersu Cagliari dopo forzata assenza per Covid

Lo slogan è : "Rimborsi subito, noi la crisi non la paghiamo". Ed è stato anche il messaggio principale del sit-in organizzato oggi dagli studenti davanti all'Ersu di Cagliari. Tema: il divieto di ritorno per gli universitari alle case dello studente per l'emergenza coronavirus e il mancato pagamento dei rimborsi per il periodo di forzata lontananza dagli alloggi.

"È ormai passato quasi un mese - protestano i ragazzi - da quando, per gli inquilini delle case dello studente di Cagliari che hanno deciso di lasciare i propri alloggi all'inizio dell'emergenza, è arrivato da parte dell'Ersu il divieto di fare ritorno nella propria abitazione. Quando potranno farvi rientro non è ancora dato saperlo: nessuna comunicazione ufficiale da parte dell'ente è arrivata riguardo alla riattivazione dei servizi alloggio e nessun cenno è stato fatto in merito ai rimborsi dei canoni d'affitto già pagati o detratti dalle borse di studio per il periodo di non utilizzo degli alloggi".

Oggi i ragazzi hanno chiesto indietro le rette già pagate per il periodo di marzo a tutti gli studenti affittuari che usufruiscono dei servizi abitativi dell'Ersu e, per tutto il periodo in cui non è stato possibile usufruire dell'alloggio, a tutti i borsisti a cui sono state detratte le rette in anticipo.

Chiedono inoltre il rimborso dei pasti per tutto il periodo di chiusura della mensa. Sul piatto anche altre rivendicazioni, ad esempio l'abbassamento della soglia di merito.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie