Turismo Alghero, in 7mila a rischio

Comune lancia ipotesi cabina regia per rilancio settore

(ANSA) - ALGHERO, 02 APR - "Il turismo ad Alghero garantisce 7mila buste paga, l'85% delle quali sono stagionali, ma quelle persone quest'anno non lavoreranno". A lanciare l'allarme è l'assessore comunale del Turismo, Marco Di Gangi. L'esponente di Fratelli d'Italia nella giunta guidata dal sindaco Mario Concoci delinea uno scenario a tinte fosche per l'economia della Riviera del Corallo. La filiera turistica è senz'altro la voce più importante del Pil algherese, ma "anche nella migliore delle ipotesi, la partita sul turismo estero è ormai quasi chiusa", è il de profundis recitato da Di Gangi in videoconferenza con gli operatori dell'informazione. "Dovremo concentrarci sul turismo regionale e nazionale per recuperare scampoli di stagione turistica - avverte - ma la competizione con le altre destinazioni sarà durissima".
    Quello fatto pubblicamente dall'assessore è il punto della situazione con lo scopo di "rendersi conto che, se aggiungiamo le migliaia di famiglie che vivono anche grazie agli introiti di b&b, case vacanze e affittacamere, il danno economico e le conseguenze sociali sono enormi, perciò bisogna giocare d'anticipo e adottare da subito le risorse necessarie per mettere in campo ogni strumento utile contro la crisi", è il guanto di sfida lanciato agli operatori del comparto. "Serve una governance dinamica, occorre il coinvolgimento di una ricca platea di soggetti pubblici e di operatori privati - conclude Marco Di Gangi - la cabina di regia pensata con la creazione del Tavolo permanente sul turismo torna di grandissima attualità e deve essere subito operativa". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie