Nasce a Cagliari Polo Bibliotecario B35

Promuoverà sino a maggio 2020 il progetto Bixinau

Nasce a Cagliari il Polo Bibliotecario B35. Sarà ospitato nei locali dell'ex scuola di via Falzarego, per accogliere fino a maggio prossimo il progetto BIxiNAU (vicinato). Un presidio culturale e sociale che si apre alla città e coinvolge anche il "vicinato".
    Ricco il programma tra gennaio a maggio tra animazioni, spettacoli, mostre, letture e laboratori, proiezioni, incursioni letterarie nei mercati di quartiere. Ma anche eventi legati alla memoria sui luoghi, come l'ex scuola De Amicis edificata all'inizio degli anni '50 del secolo scorso e frequentata da migliaia di cagliaritani, Tuvixeddu, la Laguna di Santa Gilla con il coinvolgimento della Cooperativa dei pescatori. Sarà aperto anche uno sportello di accoglienza sulle tematiche LGBTQ.
    Il Polo accoglie cinque biblioteche specializzate e riconosciute dal Servizio bibliotecario nazionale (SBN) e in fase di inserimento nel Polo Regionale, come parte del Sistema Archivistico-Bibliotecario del Comune di Cagliari. Oltre 20mila i volumi messi a disposizione da cinque cooperative e associazioni che da quattro anni dividono gli spazi di via Falzarego e che si sono riunite in un comitato di gestione: La Tarantola - Centro di Documentazione e Studi delle Donne, Teatro del Sale Cagliari, l'ARC, La Fabbrica Illuminata, Hybris - Centro Internazionale del Fumetto. Insieme hanno ideato BIXInAU, Biblioteche Insieme X (per) Interventi e Azioni Urbani, progetto finanziato dal Mibact - Piano "Cultura Futuro Urbano", "Biblioteca casa di quartiere".
    Il progetto - dell'importo totale di 100 mila euro, con 20 mila euro di cofinanziamento a carico dei partner - è uno dei soli tre selezionati per la Sardegna, su un totale di 45 ammessi al contributo.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie